Domus Europa

“CUSTODIRE IL FUOCO, NON ADORARE LE CENERI”. INTERVISTA A PETER ASSMANN, DIRETTORE DEL MUSEO DEL PALAZZO DUCALE DI MANTOVA. A cura di Alessandro Tricoli

FacebookTwitterLinkedIn

“Tradizione è custodire il fuoco, non adorare le ceneri”: è difficile non essere d’accordo con la bella citazione di Gustav Mahler che Peter Assman, direttore del Museo di Palazzo Ducale a Mantova, utilizza per proporre un approccio ai beni culturali che sappia andare al di là di una mera, per quanto necessaria, tutela.

Peter Assman, 54 anni

Assmann, austriaco, poliedrica figura di storico dell’arte, artista e manager culturale, fa parte di quel gruppo di direttori di musei stranieri giunti in Italia con quella Legge Franceschini che tanto ha fatto parlare di sé negli ultimi anni. L’intervista che ci ha concesso e che riportiamo integralmente conferma, sempre che ce ne fosse ancora bisogno, l’importanza di nomine in grado di portare ventate di novità e un’apertura internazionale in un settore  fondamentale per il nostro Paese come quello dei beni culturali.

A cura di Alessandro Tricoli

Al di là dei momenti difficili che com’è ben noto ha dovuto attraversare dopo la sua nomina, che bilancio può fare di questi suoi primi tre anni alla guida del Palazzo Ducale di Mantova? Quali risultati sono stati raggiunti e soprattutto su quali questioni c’è ancora da lavorare per una piena valorizzazione di una città e di un patrimonio culturale straordinario come quello mantovano?

“Credo che occorra anzitutto mettere a fuoco la progettualità della “riforma Franceschini”, che le discussioni pubbliche hanno di fatto limitato alla sola questione dei passaporti di qualche nuovo direttore di un museo statale. In realtà l’obbiettivo di questa riforma è stato chiaramente la professionalizzazione del sistema nazionale dei musei, con l’intento di affermarlo a livello internazionale. I primi passi in questa direzione sono stati quelli che hanno portato ad “aprire le porte”. Un successo a livello nazionale, ma soprattutto qui a Mantova. Un nuovo stile che ci ha permesso di allargare le nostre relazioni nazionali e internazionali. Io, sia personalmente sia a livello professionale, ho trovato molti amici, anche se alcune persone continuano a renderci (o almeno ci provano) la vita difficile. In particolare la “famosa” burocrazia italiana invita in primis a NON fare una cosa invece che a portare avanti progetti. Ma, comunque, ora del nostro complesso museale Palazzo Ducale di Mantova si parla ampiamente anche a livello europeo, siamo diventati la locomotiva per lo sviluppo della città di Mantova, non solo al livello culturale ma anche economico: con la cultura si mangia, tanto per sfatare un luogo comune…” More »

È cosa nota che la crescita economica nel nostro paese sia oggi in gran parte ostacolata dall’eccessivo peso del sistema fiscale, cui si aggiungono i vincoli economici esterni rappresentati dalla moneta unica e dai parametri di bilancio imposti da Bruxelles, che ci costringono a politiche di “sopravvivenza”... 
In tempi in cui i rapporti umani diretti sembrano soccombere d’innanzi allo stress della vita quotidiana, strettamente legati alla moderna tecnologia, vi è ancora chi predilige andare “contro corrente”. Appassionati di “storia”, i gruppi rievocatori costituiscono “isole felici” dove, nell’incontro... 
Intervista a Roberto Giurano, Direttore di Scriptorium Foroiuliense. A cura di Gennaro Grimolizzi. Fermare il tempo, considerarlo come uno dei migliori alleati, muoversi secondo i suoi ritmi che non possono essere dominati. Sembra essere questo il modo di pensare degli amanuensi di Scriptorium Foroiuliense di San Daniele... 
Si è svolto a Roma fra il 5 e il 7 luglio l’VIII Congresso Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori. Circa tremila delegati, in rappresentanza dei 150.000 architetti italiani, si sono riuniti negli spazi del Parco della Musica progettato da Renzo Piano per ridiscutere il ruolo della... 
Caro Boeri, Paolo Savona, 81 anni. avevo letto le tue dichiarazioni sul ruolo degli immigrati nel sistema pensionistico italiano e le avevo cercate inutilmente nella Relazione annuale dell’INPS, ma le ho trovate solo negli estratti stampa di un tuo intervento in uno dei tanti inutili e confusionari incontri che si... 
Uno scossone che potrebbe resettare tutto in Basilicata. Occorre ripartire da zero anche con l’uso dell’altro nome delle regione dei due mari: Lucania. Gli arresti domiciliari del presidente della Regione, Marcello Maurizio Pittella, impongono l’apertura di una nuova fase. Voltare pagina e scrivere una nuova... 

 

 

Login

Copyright © 2009 Domus Europa. All rights reserved.
Data del decreto che autorizza la registrazione: 06/06/2015 num.reg.stampa:3 | num.R.G.:716/2015
Registrazione marchio: n°di pubblicazione: RN2013C000315 | pubblicato: 06/08/2013 | classe Internazionale 41 -
Designed by siroscape.
Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, domus-europa.eu utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy