Domus Europa

I QUADERNI DI AVALLON. IL TAMBURO E L’ESTASI. Di Madame Janus

FacebookTwitterLinkedIn

La categoria di “sciamanico” è da tempo utilizzata da etnologi, antropologi, e studiosi delle religioni, in contesti ben lontani dalla sua iniziale collocazione tra popolazioni altaiche e siberiane. La parola diffusa dall’inglese shaman, derivata dal russo šaman, è stata presa in origine dalla lingua tungusa parlata nell’Asia settentrionale. Con questo termine, rapportabile anche se non equivalente ad altri nelle lingue dei popoli abitanti le zone più disparate del globo, adottato per comodità di schema e semplificazione, vengono indicate tutte quelle tecniche, in differenti ambiti culturali, che portano a un non ordinario stato di coscienza, sia che questo venga realizzato con l’assunzione di sostanze psicotrope, prese con tempistiche ben codificate, che modificano la capacità percettiva e cognitiva, sia che venga ottenuto con il digiuno, l’isolamento, la mortificazione corporea per deprimere le sostanze fisiche, o con la frenesia di movimenti ripetitivi e ritmati da canti o da suoni, per eccellenza quello del tamburo. Tamburo che può essere costituito da materiali e forme diverse a seconda delle tradizioni locali, e che presso taluni popoli racchiude un complesso simbolismo cosmologico. Quel che conta comunque è che lo sciamano sia in grado di trascendere l’esperienza ordinaria entrando nell’invisibile mondo degli spiriti, per ottenere un nuovo modo di vedere e conoscere incarnando così un potere. Lo sciamano diviene tale per elezione, dopo una visione lucida o dopo un sogno che lo richiama alla vocazione, concomitante di solito a una drammatica crisi esistenziale, seguita di norma da un tirocinio con uno sciamano più anziano che gli consente di stabilizzare quella intuitività e sapere che lo rende capace di mediare tra il mondo naturale e il mondo soprannaturale. Questo è di per sé di valore morale neutro, può essere impiegato per gli scopi più diversi, messo a disposizione della comunità e reso intelligibile nelle procedure e nei suoi effetti dalla struttura culturale. Uno sciamano è infatti anche un guaritore, assistito da uno o più spiriti guida che lo conducono nei casi felici ad estirpare le cause della malattia nel mondo ultraterreno. Non si può per altro dimenticare che la parola “sciamano” ha anche spesso indicato, a causa di un pregiudizio razionalista, tutti quei personaggi fortemente ambigui, spesso ciarlatani, che con il pretesto di guarire o risolvere problemi mirano a un lucroso guadagno.

Secondo Eliade, di cui si deve ricordare il lavoro ineludibile sullo sciamanesimo, l’aspetto centrale della questione è che si tratta tra i popoli più diversi di tecniche dell’estasi. A ben vedere l’idea di sciamanico così proposta, ed accettata anche in questo interessante numero dei Quaderni di Avallon, include ogni aspetto magico-religioso che travalica la coscienza ordinaria, cosa che rende impossibile incontrare una religione che non presenti l’elemento sciamanico. La ricerca dell’estasi attraverso l’ascesi è pratica universalmente nota. Non può lasciar spazio al dubbio che la casta sacerdotale nelle grandi religioni nasca anch’essa a scopo di mediazione, intesa quantomeno in origine come tramite del potere di vivificare il rituale e di attualizzarne le premesse. In assenza di questo concreto potere il culto decade in quel formalismo il cui valore rimane affettivo e simbolico, costitutivo comunque di un orientamento etico comunitario. Luigi de Anna afferma nel suo condivisibile intervento nei Quaderni che «lo sciamanesimo è radicato nel profondo di ogni civiltà, ma col progredire dell’acculturazione in Occidente, esso comincerà a indicare la diversità dei popoli “primitivi” rispetto al modello dominante considerato essere “civile”». More »

Vladimir Putin è, al giorno d’oggi, senza dubbio lo statista più interessante nel panorama mondiale. Direte che, messi come siamo, ci vuole poco. Può darsi: ma Putin è interessante lo stesso. Il suo è senza dubbio un governo autoritario e, se formalmente rispetta le norme di un sistema democratico rappresentativo... 
Per avere un’idea di quanto sia profondo il legame tra Venezia e il mare, spesso rappresentato come un’unione mistica, basta riflettere che una tra le più antiche feste veneziane è quella della Sensa (l’Ascensione). In quel giorno dell’anno si celebrava lo sposalizio del mare, in ricordo della conquista della... 
Condivido quanto sotto il titolo “La saggezza delle leggi del mare” scrive sull‘Osservatore Romano Gaetano Vallini: “Il mare ha le sue leggi. Quelle non scritte, ma radicate nel cuore di quanti sul mare e di mare vivono. E la legge più importante è anche la più semplice: se qualcuno è in difficoltà... 
Pochi temi dividono e appassionano tanto il mondo dottrinario e giurisprudenziale così come l’opinione pubblica quanto il tema dell’aborto e il tema, certo più concreto e sentito (tanto per la copertura costituzionale del fondamentale diritto alla salute ex art. 32 Cost. quanto per la lettura e menzione di numerosi... 
La fascinazione di un’opera che lascia sullo sfondo l’impressione di qualcosa di sfuggente si annuncia già con quel celebre accordo del Preludio in cui la tonalità è imprecisata. Tristano e Isolde sono personaggi dell’impossibilità, della fatalità, precipitati da un filtro magico nell’oblio d’amore a... 
Bastava ascoltare le  centinaia di voci  di potenti che, a richiesta di Radio Radicale,   si sono appellati  – su Radio Radicale –  per la  continuazione della  stessa medesima radio a spese pubbliche per capire  che questa radio “è”  il POTERE.   Le Pouvoir.  Quel potere senza nome e  nello stesso... 

 

 

Login

Copyright © 2009 Domus Europa. All rights reserved.
Data del decreto che autorizza la registrazione: 06/06/2015 num.reg.stampa:3 | num.R.G.:716/2015
Registrazione marchio: n°di pubblicazione: RN2013C000315 | pubblicato: 06/08/2013 | classe Internazionale 41 -
Designed by siroscape.
Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, domus-europa.eu utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy