Domus Europa » Erodoto

Rubrica: Erodoto

1919. QUELLA VOLTA CHE PERDEMMO UNA SCOMMESSA. – PARTE SECONDA. Di A. Giumetti

SEGUE DALLA PRIMA PARTE – […] I rapporti tra l’Italia e la Georgia invece furono determinati dai desideri dello stesso governo georgiano: temendo un invasione da parte della Russia (in quel periodo questo poteva riferirsi tanto ai bolscevichi quanto ai dittatori bianchi, senza dimenticare che elementi importanti della flotta del Mar nero avevano “disertato” e si comportavano come... 

1919 – QUELLA VOLTA CHE PERDEMMO UNA SCOMMESSA – PARTE PRIMA. Di A. Giumetti.

Europa, anno 1919. La Prima guerra mondiale si è ormai conclusa da un anno con la sconfitta degli Imperi centrali, e in quasi tutto il mondo i governi celebrano la dolorosa pace che ha coronato il terribile conflitto in cui il vecchio continente ha pagato la sua arroganza e divisione con la distruzione di quella che era stato l’ordine geo politico e sociale fino a quel momento. Si è trattato di... 

8 NOVEMBRE 1620: “LA BATTAGLIA DELLA MONTAGNA BIANCA”. Di F. Cardini

(liberamente tratto dal libro di F. Cardini, Praga. Capitale segreta d’Europa, Bologna, il Mulino, 2020, in libreria dal 5 novembre u.s.) Tante cose, nella nostra storia europea, hanno trovato inizio proprio qui, sulle rive della Vltava, a Praga: dalla riforma del Sacro Romano Impero nel 1356 al magistero il Jan Hus che fu tutt’altro che un “anticipo” della Riforma protestante ma che al contrario,... 

IL PROFETA DELLA GRANDE EUROPA. Di Pietro Missiaggia

Jean Thiriart (1922-1992). Chi ha mai sentito parlare di Jean Franςois Thiriart? Quasi nessuno, o, chi ne ha sentito parlare, lo associa semplicemente all’estrema destra. Questa mal conoscenza di Thiriart è più che giustificata, visto che, con la fine dei sogni, delle passioni, ma anche delle tragedie degli anni di piombo, o più in generale dell’attività politica extraparlamentare... 

LOUIS CHARBONNEAU-LASSAY, “SIMBOLI DELLA VANDEA”. Di Riccardo Pasqualin

L. Charbonneau-Lassay, “Simboli della Vandea. Emblemi ed insegne dell’Armata Controrivoluzionaria”, Il Cerchio, 2020. Al generale François-Athanase Charette de la Contrie (1763-1796), detto il Re della Vandea, è attribuito un discorso che ad oggi, nella sua brevità essenziale, è considerato una delle più significative distinzioni tra la visione tradizionale e concreta della patria,... 

LA GIOVANNA D’ARCO DI FRANCO CARDINI. Di Riccardo Pasqualin.

Giovanna d’Arco (ca 1412 – 1431) «Per Giovanna si fece fabbricare un’armatura e le si assegnò uno stendardo le cui insegne, dipinte o ricamate, fu lei stessa a scegliere, ispirata dalle “voci”. Un vessillo candido sul quale, all’immagine di Dio “in maestà” assiso sull’arcobaleno e affiancato da due angeli che recavano nelle mani il giglio di Francia (o, secondo alcune versioni,... 

ALDO MANOS, “CAMPO 360 NDARUGU. Di Riccardo Pasqualin.

A più di 5000 chilometri dall’Italia, in Kenya, a 30 chilometri da Nairobi, c’è una chiesetta: l’hanno costruita i militari italiani nel 1942, all’interno del campo di prigionia P.O.W. 360 di Ndarugu. Da tempo in rete esiste un sito che cerca di raccontare le storie dei prigionieri italiani in Kenya: https://prigionieriinkenia.org/; il creatore di questo portale è il signor Aldo Manos, italiano... 

 

 

Login

Copyright © 2009 Domus Europa. All rights reserved.
Data del decreto che autorizza la registrazione: 06/06/2015 num.reg.stampa:3 | num.R.G.:716/2015
Registrazione marchio: n°di pubblicazione: RN2013C000315 | pubblicato: 06/08/2013 | classe Internazionale 41 -
Designed by siroscape.
Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, domus-europa.eu utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy