Domus Europa » Europa, la nostra casa.

Sei in: Home // Articoli // Europa, la nostra casa.

Europa, la nostra casa.

Quando ho iniziato a scrivere questo mio primo editoriale mi è venuto in mente un viaggio fatto alcuni anni fa in Libano, nelle città di Tiro e Sidone. Sulle coste fenicie nacque il mito di Europa, figlia bellissima di Agenore, che fece innamorare Zeus. Sulle coste – ma anche sulla terra ferma, nei luoghi di frontiera – dell’Europa del XXI secolo, in questa estate del 2015, si stanno consumando invece immani tragedie. Migliaia di persone tentano di raggiungere, in fuga da Siria, Iraq, Afghanistan, Corno d’Africa, il “vecchio continente”. Umiliate e seviziate in Libia, prima di tentare l’approdo sulle coste italiane a bordo di barconi insicuri o in marcia attraversando Macedonia, Serbia ed Ungheria. Scene che vanno oltre quanto descritto da Jean Raspail nel suo “Il campo dei santi”… I profughi di questa estate, ma ne vedremo ancora tanti in autunno e nei prossimi anni, considerano l’Europa il loro rifugio. Il Mediterraneo, da centro di gravità della Storia, oggi è solo una frontiera, una barriera d’acqua, e sempre più spesso la tomba di tanti disperati. L’Europa sarà la loro madre adottiva o una insensibile badante? E noi europei? Continueremo a sentire l’Europa casa nostra oppure accresceremo la convinzione di vivere in un continente in cui le istituzioni comunitarie sono soltanto il rifugio di tecnocrati, burocrati e finanzieri senza cuore? Domus Europa, con la sua giovane ed esperta redazione, vuole essere uno spazio di informazione indipendente dedicato all’Europa nella sua concretezza storica, identitaria, istituzionale, culturale e spirituale. Aiuterà gli europei (e non solo italofoni) a conoscere meglio il nostro continente, rivolgendo lo sguardo a quanto avviene fuori dai suoi confini in cui si respira comunque aria europea. Domus Europa intende dare voce a tutte le identità del continente, ne ricorderà agli immemori storia e radici; è un punto di osservazione senza filtri delle istituzioni dell’Europa unita. Parleremo agli europei con la libertà e l’amore di chi vorrebbe l’Europa viva di presenze giovani, liberata da utopie e deliri d’onnipotenza di chi dimentica che non bastano oscure entità finanziare a far vivere gli Stati. Servono i collanti culturali ed identitari – dal Portogallo, passando per la Francia e l’Italia, fino ad arrivare alla Polonia e alla Lituania non mancano affatto – per rendere davvero vive le istituzioni che animano l’Unione europea.

Un ringraziamento sentito voglio rivolgerlo all’editore, Adolfo Morganti e all’associazione culturale Identità Europea (presieduta in passato da Franco Cardini e Francesco Mario Agnoli), che hanno creduto in questa nuova sfida editoriale pronta a consumarsi su internet e che mi hanno voluto alla guida di Domus Europa. Saremo attenti osservatori della realtà europea, senza infingimenti, senza padroni e desiderosi di dare spazio a più voci, che non devono affermare, come purtroppo spesso avviene, un modello di “Torre di Babele del XXI secolo”, ma convincerci che la forza dell’Europa risiede nella voglia di vivere sotto lo stesso tetto con le differenze tipiche di una grande famiglia. Con la voglia di difendere la stessa grande casa. Domus Europa!

Gennaro Grimolizzi,

Direttore responsabile Domus Europa

Leave a Reply

 

 

Login

Copyright © 2009 Domus Europa. All rights reserved.
Data del decreto che autorizza la registrazione: 06/06/2015 num.reg.stampa:3 | num.R.G.:716/2015
Registrazione marchio: n°di pubblicazione: RN2013C000315 | pubblicato: 06/08/2013 | classe Internazionale 41 -
Designed by siroscape.
Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, domus-europa.eu utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy